Articoli

Obbligo di adozione dell’organo di controllo interno per le “piccole” SRL

Obbligo di adozione dell’organo di controllo interno per le “piccole” SRL

Il 10 gennaio 2019 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legislativo recante il Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza (il “CCII”), in attuazione della L. 155/2017 (la “Riforma”). Il predetto Decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 14 febbraio 2019 (http://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2019/02/14/38/so/6/sg/pdf).
La Riforma integrale entrerà in vigore il 15 agosto 2020, tranne alcuni articoli, i quali entreranno in vigore già il prossimo 16 marzo. E’ opportuno che si conoscano affinché le imprese si possano organizzare per tempo al fine di applicare le nuove regole e di assumere le nuove responsabilità.
In particolare, l’art. 379 della Riforma allarga l’obbligo di adozione dell’organo di controllo interno, sindaco o revisore, anche alle società a responsabilità limitata (la “SRL”) aventi dimensioni più esigue.
In estrema sintesi, è sufficiente che una SRL superi, per due (2) esercizi consecutivi, uno solo dei seguenti parametri:
1) stato patrimoniale: due milioni di euro;
2) ricavi delle vendite e delle prestazioni: due milioni di euro;
3) dipendenti occupati in media durante l’esercizio: dieci (10) unità.
e sorge il conseguente obbligo di nomina dell’organo di controllo o del revisore. Il predetto obbligo cessa quando, per tre (3) esercizi consecutivi, non è stato superato nessuno dei limiti.
Lo studio DNRA è composto da dottori commercialisti, revisori legali esperti contabili ed avvocati i quali vantano una consolidata esperienza nell’attività di revisione contabile, cioè da un team di professionisti specializzati che, con competenza ed esperienza, possono affiancare l’imprenditore in questo percorso previsto dalla Riforma volto a preservare la continuità aziendale.
Lo studio, oltre ad essere in grado di assumere l’incarico di organo di controllo o del revisore, coerentemente con quanto previsto nella Riforma, potrà assistere le imprese anche nell’adozione delle varie misure di allerta previste nella Riforma.

Studio DNRA
Febbraio 2019 © Riproduzione Riservata